Continua il viaggio in USA: come rendere un immobile irresistibile agli occhi degli acquirenti e rivenderlo velocemente

Continua il viaggio in USA: come rendere un immobile irresistibile agli occhi degli acquirenti e rivenderlo velocementeCome ben sai, il tuo investimento immobiliare negli Stati Uniti e in particolare in Florida si sta avvicinando sempre più.

Ormai il giorno della partenza per il tuo viaggio in USA non è poi così lontano e stai iniziando a organizzarti.

Piano piano stai accumulando sempre più informazioni su questo mercato e questo ti permette di muoverti e di scegliere con più sicurezza e serenità.

Prendere tutte queste informazioni è importante, perché stai entrando in un mercato affascinante e redditizio ma molto diverso dal nostro. Come sai, gli Stati Uniti hanno regole, abitudini e una cultura diverse dalle nostre.

Perciò, durante il tuo viaggio in USA, non puoi pensare e agire sulla base di regole che funzionano in Italia.

Comunque vedrai, imparare la loro cultura, il loro modo di vivere e pensare, le loro regole non è affatto difficile, anche perché fortunatamente ci sarò anch’io per spiegarti come funziona.

La chiave per aver successo in questa realtà è capire che è un mondo diverso dal nostro.

Ti voglio fare un esempio pratico così da aiutarti a capire che cosa intendo per cultura, usi e costumi diversi, un esempio che ti aiuterà anche a capire come sfruttiamo queste diversità per guadagnare con gli immobili negli Stati Uniti.

La cucina negli States

Oggi parleremo di un cosa sacra per gli Italiani che invece gli Americani concepiscono in modo diverso.

Se sei stato negli Stati Uniti, ti sarai accorto che gli Americani non danno la stessa importanza che diamo noi alla cucina, in realtà non danno neanche la stessa importanza che diamo noi al cibo.

Spesso si trovano fuori casa per lavoro e quindi mangiano in velocità qualcosa in qualche famosa catena di fast food, in alcuni casi neppure si fermano, ma accostano con l’auto al drive through, ordinano e mangiano direttamente in auto.

Avrai notato che tutte le auto sono dotate di almeno due porta bicchieri, dove di solito posano il bicchierone di bibita ghiacciata mentre guidano.

La cucina non ha la stessa importanza che siamo soliti attribuirle in Italia.

Noi lo sappiamo bene perché quando siamo negli States, amiamo prepararci da magiare magari invitando qualcuno, così da cenare e fare qualche chiacchiera in compagnia.

Quando cuciniamo ci dobbiamo adattare alle dotazioni delle cucine americane che hanno delle differenze dalle nostre.

Per prima cosa i fornelli non sono a gas, ma nella maggior parte dei casi utilizzano ancora le resistenze elettriche mentre nelle cucine più moderne ci sono già i fornelli ad induzione.

Questo perché avendo molte centrali nucleari, l’elettricità costa davvero poco rispetto all’Italia e quindi tutto, in casa, funziona a corrente elettrica.

Come da tradizione anglosassone nel piano della cucina troviamo il bollitore per l’acqua calda per The e caffè solubile, il tostapane e lo spremiagrumi elettrico.

Altro elemento immancabile è il forno microonde, che ha dimensioni molto più grandi rispetto a quelli che si trovano in commercio da noi in Italia. Di solito nelle cucine americane viene posizionato sopra il piano cottura, dato che, nella parte inferiore è dotato anche di cappa aspirante.

Altra cosa che, devo dire apprezzo molto, sono i giganteschi frigoriferi all’americana, con doppia porta, che possono contenere il doppio delle cose che contiene un nostro frigorifero e naturalmente basta premere un bottone per avere l’acqua ghiacciata o i cubetti di ghiaccio per le bibite.

Spesso, gli Americani mangiano velocemente e quindi le migliori cucine sono dotate di una mensola, ad una altezza che più o meno hanno i banconi dei bar, dove appoggiano piatti e cibi per i loro pranzi veloci.

Diciamo che la maggior parte delle volte cucinano qualcosa al volo, magari utilizzando il microonde e si appoggiano alla mensola-bar per mangiare.

Difficilmente capita loro di fare i nostri lunghi pranzi in famiglia seduti tutti assieme a tavola, quindi per praticità la cucina è dotata di questo mensolone per i pranzi e gli spuntini veloci.

Cucina americana

Ad un occhio attento come il nostro, queste piccole esperienze pratiche vissute in America, tornano molto utili quando andiamo a vistare e ristrutturare gli immobili.

Infatti gli Americani sono soliti acquistare la casa già attrezzata di cucina ed elettrodomestici, di conseguenza è fondamentale tenerne conto e tenere in considerazione i gusti di chi in futuro andrà ad abitare quella casa.

Il fatto di acquistare una casa già dotata di cucina è una cosa impensabile, per te e sopratutto per la maggior parte delle fidanzate e mogli italiane.

Infatti in Italia, quando cerchiamo casa con la nostra compagna di vita, teniamo molto a personalizzarla secondo le nostre esigenze e la cucina è una delle cose che amiamo scegliere in prima persona.

Per noi la cucina è il luogo della condivisione, dell’ospitalità, dove si sta assieme, si chiacchiera magari davanti a un bel piatto di pasta e quindi ci teniamo ad acquistarla secondo i nostri gusti personali.

Al contrario per una coppia americana è praticamente inconcepibile acquistare una casa se non è già dotata di cucina.

Una casa che non ha al suo interno la cucina è praticamente invendibile.
Quindi, quando acquistiamo un’abitazione e la ristrutturiamo per poi rivenderla o metterla in affitto, siamo noi a scegliere la cucina per chi abiterà in futuro in quella casa.

Il gusto Italiano: un punto in più

Cerchiamo sempre di tener presente le loro esigenze e non ci dimentichiamo mai di mettere una bella mensola-bar in cucina, ma ci mettiamo anche un po’ del nostro gusto Italiano.

Di solito i futuri acquirenti della casa, apprezzano molto il nostro gusto e ci ringraziano per la cucina.

Apprezzano molto come riusciamo ad abbinare i colori del top con i pensili e gli elettrodomestici, come disponiamo i mobili della cucina senza però trascurare le esigenze di praticità e preparazione veloce di cibi tipiche americane.

Si sa, in quanto a produzione di cucine, noi Italiani siamo i migliori al mondo e quindi facciamo tesoro di questa nostra propensione per il design anche per arredare le nostre case negli Stati Uniti.

Ma la nostra forza e anche la preparazione del cibo, per gli Americani siamo i migliori al mondo.

Non per niente uno dei migliori ristoranti a New York che abitualmente ospita e serve star del cinema e della musica, e persino diversi presidenti americani, ma anche papa Wojtyila e personaggi come Jaqueline e Aristotele Onassis, Donald Trump, Rudy Giuliani,…. è proprio gestito da un italiano. Si tratta di “Le Cirque” di Sirio Macioni, una persona che, in fatto di cucina, ha portato in alto la nostra bandiera italiana.

Diciamo la verità, per un Americano, la miglior cosa è che la cucina venga scelta da chi ha nel sangue l’arte di mangiare e del preparare buon cibo. Come dico sempre, in Italia, cucinare, sedersi a tavola e condividere il cibo preparato è una vera e propria arte. Per questo, le cucine che scegliamo sono sempre apprezzate dagli Americani che acquistano i nostri immobili.

Questo è un altro tassello importante che ti farà guadagnare negli Stati Uniti:

grazie alla nostra cultura siamo in grado di offrire al mercato qualcosa di diverso, abbinando alla praticità Americana il senso estetico tipico Italiano.

Di certo oramai la tua scelta è sempre più chiara, abbiamo fra le mani gli strumenti utili che ci permettono di distinguerci dal mercato e offrono a chi si affida a noi un’opportunità in più. Tutti strumenti a tua disposizione.

Perciò appena ti senti pronto contattami a questa pagina, ci sentiremo per capire insieme se questa può essere l’opportunità che fa per te.

Opt In Image
Oggi centinaia di italiani stanno guadagnando con gli immobili negli stati uniti

Scopri anche tu come acquistiamo immobili all'asta negli USA direttamente da banche ed istituzioni:

• No ad immobili scadenti
• Basta affidarsi ad agenzie che non sanno quello che fanno
• No ad incertezze, sì ad un sistema dedicato per acquistare immobili in America

Ho letto la privacy come chiesto dalla L.196/2003.

La nostra polizza sulla privacy protegge il tuo indirizzo email al 100%. Se desideri non ricevere più le nostre email, potrai cancellarti in qualsiasi momento tramite il link posto nelle email stesse, cosi’ come chiesto dalla L.196/2003.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vanni Valente