Ecco perché ho deciso di non lavorare più per gli altri e come questo ti farà guadagnare

Ecco perché ho deciso di non lavorare più per gli altri e come questo ti farà guadagnareScommetto che anche tu hai già fatto mille ricerche per capire come poter investire all’estero, e magari hai incontrato anche qualche “esperto fasullo” del settore, ma non sei riuscito a capire quale fosse la sua proposta di investimento e probabilmente sei ancora più confuso di prima.

Se hai già fatto qualche ricerca, sicuramente ti sei sentito così. In questa situazione la frustrazione è tanta perché la ricerca dell’interlocutore giusto non è affatto facile.

Ma se vuoi scoprire la soluzione al problema, sei fortunato perché in questo articolo ti svelerò come ho applicato negli Stati Uniti un metodo già applicato con successo in Italia, un approccio all’investimento immobiliare molto chiaro e semplice.

Italia e Stati Uniti: sono due realtà molto interessanti, per certi aspetti anche simili tra loro, ma per altri aspetti invece completamente diverse.

Il metodo di cui ti parlo oggi ha permesso alla nostra attività di avere successo in Italia proprio perché è un metodo completamente nuovo rispetto al mercato. Per questo, visto che ha funzionato per il nostro studio di progettazione in Italia “Progetto Biocasa”, abbiamo deciso di applicarlo anche per l’attività oltreoceano.

Questo metodo di lavoro ha fatto crescere lo studio di progettazione italiano nonostante la crisi immobiliare, e continua tuttora a proiettarci verso sfide sempre nuove.

Ma che metodo è?

In Italia gli studi di progettazione si dividono in due gruppi:

  1. Chi lavora per l’interesse del committente (l’investitore o il privato che ha necessità di fare lavori edili o ristrutturare il proprio immobile)
  2. Chi lavora per fare gli interessi delle imprese costruttrici e fornitrici di materiale edile (la stragrande maggioranza degli studi di progettazione ricade in questo gruppo).

Lo studio di progettazione di Marta Capitello, oramai da anni, si è schierato senza riserve dalla parte di chi deve acquistare o ristrutturare il proprio edificio, vale a dire dalla parte del privato (investitore o meno) e non dalla parte dell’impresa edile, mettendo a disposizione tutta l’esperienza accumulata in anni di lavoro, per tutelarlo dalle insidie presenti nel mercato immobiliare italiano.

Marta, infatti, è un tecnico che sta dalla parte del committente; non è una ditta edile che realizza tetti, isolamenti o impianti. Non deve vendere un cappotto termico o un tetto nuovo, non ha conflitti di interessi, il suo obiettivo è aiutare il proprietario di casa.

Attraverso la sua consulenza e specifici calcoli matematici, studia la soluzione migliore per chi vuole ristrutturare la propria casa e renderla più efficiente. Lo fa con l’obiettivo di risolvere il problema del committente e di progettare la soluzione migliore per lui. Non lo fa perché deve vendergli un determinato prodotto.

È ovvio, se vuoi ridurre i consumi di casa tua e chiami un’impresa che realizza cappotti termici, ti dirà che la soluzione al tuo problema è realizzare proprio il cappotto termico che loro vendono. Se il giorno dopo chiami un’impresa che fa tetti, ti dirà che la soluzione al tuo problema è isolare il tetto. Potranno mai essere questi consigli completamente disinteressati?

Marta invece lavora per te, per capire che cosa è veramente più importante per la tua esigenza di evitare gli sprechi. Lo fa dopo una serie di misurazioni e calcoli tecnici che permettono di arrivare alla soluzione giusta per te, proprio perché è fatta su misura per te.

La questione è davvero semplice: quando una persona decide di ristrutturare casa, spesso non ha la certezza di quale sia la soluzione effettivamente migliore per il suo caso specifico; ha un budget ma non sa cosa può realizzare, o magari non sa se l’impresa che ha scelto sta eseguendo i lavori a regola d’arte.

Il rischio è di spendere soldi per qualcosa che poi si rivela poco utile o che non porta ai risultati sperati. Situazione che può essere risolta facendo tutte le analisi matematiche e progettuali necessarie prima di iniziare i lavori.

È molto frequente che, dopo l’analisi eseguita sulla propria casa da Progetto Biocasa, la persona decida di scegliere altre proposte più utili rispetto a quelle prospettate da questa o quella impresa costruttrice.

Altri proprietari, invece, vogliono una persona preparata, che salvaguardi i lori interessi e controlli il buon operato dei costruttori durante i lavori.

Questo metodo di lavoro, così focalizzato a portare risultati per il proprietario dell’immobile, è diventato l’incubo di tutte quelle imprese italiane che nell’edilizia lavorano in modo disorganizzato e poco professionale.

Dato che lo studio di Marta cura gli interessi del proprietario di casa, non ci sono mai stati problemi a discutere con chi sta eseguendo i lavori se non sta facendo bene il suo dovere, oppure se sta facendo qualcosa di diverso da quanto previsto.

Questo approccio ha portato la nostra attività a crescere e il blog di Marta al successo, con più di 50 articoli, un centinaio di commenti e un numero sempre maggiore di incarichi.

Questo approccio è anche alla base del nostro rapporto con chi sta investendo nell’immobiliare negli Stati Uniti.

Un modo nuovo di fare immobiliare negli States.

Anche il nostro metodo di investimento negli immobili Usa è simile all’approccio utilizzato con lo studio qui in Italia. Infatti, il nostro obiettivo è aiutare chi vuole investire in immobili negli Stati Uniti. Proprio come avviene con lo studio in Italia, noi siamo dalla parte dell’investitore e non dalla parte del costruttore.

Per prima cosa siamo pagati unicamente da chi desidera acquistare un affare immobiliare; non abbiamo interesse a lavorare per costruttori, immobiliari della zona o altro. Facciamo unicamente gli interessi di chi vuole acquistare una proprietà, in ottica di investimento negli Usa.

Questo ci permette di essere liberi e non vincolati ai costruttori del luogo.

Evitiamo a chi va negli Stati Uniti di incappare in tutti quegli errori, talvolta gravi, che si possono commettere quando si ha poca conoscenza di un mercato dotato di particolarità molto diverse da quello italiano, anche a causa della diversità culturale.

Negli Stati Uniti quello che è certo è che noi di Real America Estate™ siamo diventati il terrore di chi non lavora bene, sia che si tratti di agenti immobiliari, di avvocati o di costruttori.

Questo perché abbiamo accumulato la giusta esperienza per capire se uno sa fare veramente il suo mestiere o se, al contrario, non ha la praticità necessaria; per capire se i prezzi che ci vengono presentati sono onesti o meno, se gli operai stanno facendo bene il loro lavoro oppure no.

Durante i lavori di ristrutturazione delle proprietà che abbiamo acquisito, non avendo vincoli con chi esegue i lavori e nemmeno con i costruttori, ci è già capitato di cacciare dal cantiere delle imprese perché non portavano a termine il lavoro in modo corretto.

Questo approccio è fondamentale perché ci permette di portare a casa risultati che altri possono solo sognare.

Per questo motivo mettiamo a disposizione le testimonianze verificabili in questa pagina.

Alcune di queste persone acquistano immobili con noi oramai da qualche anno e hanno un’esperienza diretta dei risultati che riusciamo a portare a casa col metodo Real America Estate™.

Per noi investitori immobiliari, questo è l’unico modo per portare a termine un affare immobiliare di successo negli States, perché, essendo pagati da chi desidera un investimento proficuo, facciamo i suoi interessi. Noi facciamo solo gli interessi di chi cerca un buon affare immobiliare.

Diverso è il caso quando si va ad acquistare immobili da una struttura che viene pagata direttamente dal costruttore. In questo caso è ovvio che il consulente o agente immobiliare (o broker) a cui ci si è affidati, farà gli interessi proprio della ditta costruttrice.

Due piccoli segreti, degli addetti ai lavori, che voglio farti conoscere.

In realtà ci sono dei piccoli trucchi che ti aiutano a scoprire chi viene pagato direttamente dal costruttore.

Chi vende facendo gli interessi del costruttore cosa fa abitualmente?

Poiché il suo interesse primario non è il guadagno dell’investimento, ma la percentuale che gli viene riconosciuta sulla vendita, cerca il costruttore che gli riconosce la percentuale maggiore, per concludere accordi proficui di vendita. Essendo che non ha poco interesse all’investimento in sé, lascia spesso tutto il guadagno al costruttore di turno.

Diversamente chi lavora per l’acquirente-investitore, invece, deve avere forti capacità di trattativa e deve continuamente scandagliare tutto il mercato per ricercare l’affare immobiliare migliore.

In altre parole: chi lavora per il costruttore cerca di venderti le proprietà che ha già nel suo portafoglio, non gli interessa se queste proprietà sono sempre redditizie o hanno grandi/piccoli problemi. A loro interessa soltanto venderti uno di quegli immobili che gli farà guadagnare la percentuale sulla vendita che hanno pattuito con il costruttore o con il broker di turno.

Ma cosa prevedono questi accordi tra venditore e costruttore?

Prevedono una commissione più alta rispetto a quella di mercato per chi riesce a vendere l’immobile più velocemente e al prezzo più alto. L’obiettivo è far realizzare un buon affare a chi vende (impresa costruttrice).

Che particolarità hanno queste strutture che lavorano per le imprese costruttrici?

Di solito hanno un numero ristretto di immobili da proporre, un portafoglio con un numero di immobili ben definito; i più piccoli hanno in portafogli da 5-10 immobili, i più importanti anche più di 50.

Perciò, la prima cosa a cui fare attenzione è osservare se ti trovi di fronte a un ristretto numero di proposte tra cui scegliere.

Se non hai la possibilità di cercare sul mercato un immobile specifico per le tue esigenze, quasi sempre si tratta di una struttura che fa gli interessi del costruttore di turno.

Un altro trucco per riconoscere queste strutture che lavorano per i costruttori o immobiliari della zona consiste nel cercare fra i loro annunci di vendita la parola magica: “esclusiva”.

L’esclusiva di vendita viene concessa dal costruttore a chi promuove l’immobile e in questo caso le commissioni di ricarico per la vendita sono le più alte del mercato.

Dunque quando troviamo la parola “in esclusiva” è chiaro che siamo di fronte a una struttura che lavora per fare gli interessi del costruttore.

Se stai acquistando la tua residenza privata attraverso queste strutture potrebbe anche andare bene. Ma se invece vuoi acquistare un immobile da investimento perché cerchi un guadagno, affidarsi a queste realtà non è la strada giusta.

Perciò è semplice acquistare un buon immobile da investimento, l’ importante è che la struttura a cui ti affidi:

  • sia indipendente al 100%;
  • non si focalizzi sull’acquistare solo alcuni immobili;
  • abbia il coraggio di mandare a casa, se serve, le imprese che non sono in grado di portare a termine i lavori richiesti.

Se vuoi conoscere che opportunità ci sono per te, iscriviti a questa pagina e contattami direttamente.

Opt In Image
Oggi centinaia di italiani stanno guadagnando con gli immobili negli stati uniti

Scopri anche tu come acquistiamo immobili all'asta negli USA direttamente da banche ed istituzioni:

• No ad immobili scadenti
• Basta affidarsi ad agenzie che non sanno quello che fanno
• No ad incertezze, sì ad un sistema dedicato per acquistare immobili in America

Ho letto la privacy come chiesto dalla L.196/2003.

La nostra polizza sulla privacy protegge il tuo indirizzo email al 100%. Se desideri non ricevere più le nostre email, potrai cancellarti in qualsiasi momento tramite il link posto nelle email stesse, cosi’ come chiesto dalla L.196/2003.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vanni Valente