Casa con piscina privata, questa è la Florida

Casa con piscina privata, questa è la FloridaLa Florida viene chiamata anche “The Sunshine State” proprio per il clima mite e soleggiato e per la solarità e positività delle persone che ci vivono.

Infatti, il clima è tropicale e la corrente del Golfo aiuta a moderare le temperature che altrimenti, durante il periodo estivo, sarebbero troppo alte.

La temperatura varia fra i 15 e i 30 gradi durante quasi tutto l’anno, e non si raggiunge quasi mai lo zero. A Miami ad esempio è nevicato solo una volta, nel 1977. Per chi ama il caldo, questo è un paradiso.

Moltissime persone che vivono a nord degli Stati Uniti, una volta in pensione, si stabiliscono qui, perché un clima così mite anche in inverno e la presenza del mare agiscono positivamente sul loro stato di salute fisica.

Altri acquistano in Florida la loro casa vacanza così da fuggire dal freddo clima continentale che caratterizza il resto degli USA e il Canada e trascorrere qui i mesi invernali, contribuendo a rendere frizzante il mercato delle compravendite. Anche alcune delle nostre case sono state acquistate da Canadesi, in cerca della loro casa vacanza dove trascorrere l’inverno.

Come sai, in qualsiasi parte del mondo, le case hanno caratteristiche ben precise per adattarsi al clima della zona. Di conseguenza le case della Florida hanno delle caratteristiche ben precise legate al clima mite e soleggiato, che le contraddistinguono rispetto al resto degli Stati Uniti.

Una delle caratteristiche, apprezzata sia da chi vive in questo Sunshine State, che dal turista è la piscina all’aperto.

Piscina all’aperto: un po’ di numeri

Con un clima così caldo e soleggiato, la piscina diventa indispensabile. E’ ideale per trascorrere un po’ di tempo con la famiglia, ma anche per un barbecue con gli amici. Può essere utilizzata quasi tutto l’anno, temperature e meteo permettendo, ed è utile oltre che per divertirsi anche per tenersi in forma.

In Florida, la percentuale di case con piscina è molto alta: un sondaggio statale del 2010 ha stimato che il 39% di tutte le proprietà residenziali in Florida aveva una piscina interrata, con punte che arrivano al 66% del totale a Coral Spring.

Di conseguenza, facendo diverse operazioni immobiliari, probabilmente anche tu ti ritroverai tra le mani una casa con piscina privata da sistemare e magari, anche da collaudare.

Se hai avuto modo di vedere alcune delle operazioni immobiliari che abbiamo fatto in passato, magari partecipando all’evento o durante un appuntamento in ufficio da noi, sai che anche noi abbiamo avuto l’opportunità di ristrutturare case con piscine private all’aperto. Non voglio nasconderti che ci siamo divertiti anche a collaudarle con un bel tuffo.

Quando siamo negli Stati Uniti per lavoro, ci piace stare in case con piscina e anche se, tra mille impegni, magari si torna a casa tardi o perché il clima non lo permette quel giorno o semplicemente perché si è stanchi, non si riesce ad utilizzarla; certe volte un bel tuffo rigenerante è ciò che ci vuole, magari prima di uscire o di andare a cenare.

In un contesto così non può che essere piacevole fare operazioni immobiliari, e la piscina è quel qualcosa, che ti fa gustare ancora di più l’aver intrapreso questa scelta.

Le caratteristiche delle piscine in Florida

Ne ho parlato spesso anch’io ed è facilmente visibile anche nei film o telefilm americani: le case nelle zone migliori e più benestanti non hanno recinzione, questo perché in questi quartieri c’è un più alto senso di comunità e di conseguenza la criminalità è ridotta al minimo.

Tuttavia, anche all’interno di questi quartieri ci sono delle eccezioni e si trovano case che sul retro hanno una recinzione di assi di legno o plastificata, che tecnicamente si chiama “Fence“.

Tuttavia questo non significa che chi abita in queste case sia diffidente e senta più degli altri la necessità di salvaguardare la propria proprietà.

Recinzione piscina

In realtà si tratta di case con piscina privata sul retro. Piscina che, in base alla legge della Florida, per motivi di sicurezza, deve essere recintata con una recinzione alta almeno un metro e venti centimetri (come nella foto qui sopra). Questo, per garantire soprattutto la sicurezza ai bambini, che spesso giocano tranquilli nei giardini delle case vicine.

Alcune di queste piscine, spesso vengono “coperte” con pergolati, strutture metalliche e una rete che si utilizza anche per costruire le zanzariere (come puoi vedere qui sotto).

Piscina con copertura a rete

Questo per proteggere la piscina dalle foglie e eventuali piccoli insetti (api, mosche ecc…) e quindi mantenerla pulita più a lungo.

Infatti, in Florida la vegetazione è molto rigogliosa e basta un colpo di vento per far finire le foglie degli alberi del giardino in piscina. Le foglie poi si depositano sul fondo e quindi è necessario pulire la piscina. Queste strutture evitano questi inconvenienti.

Lo stesso per i piccoli insetti che di solito si avvicinano alla piscina per abbeverarsi e se si bagnano le ali, poi rimangono a galla sulla superficie della piscina. Con questa struttura di metallo e rete da zanzariera, si evita anche questa seccatura.

I problemi legati alla gestione della piscina

Quando acquistiamo una casa con piscina, spesso si rende necessaria una pulizia approfondita e in alcuni casi, quando la piscina è rimasta inutilizzata per parecchio tempo, lo svuotamento e il nuovo riempimento con acqua pulita.

Infatti, tutte le piscine private sono dotate di un sistema di ricircolo e igienizzazione.
Il sistema di ricircolo consiste in una serie di pompe e macchine che funzionano ad elettricità.

Nel caso in cui acquistiamo una casa come REO (Real Estate Owned o Bank Owned), è facile che la corrente sia staccata da qualche mese e che quindi la piscina si presenti piena di alghe, con l’acqua color marrone – verde. Cosa che disincentiva ogni acquirente.

In quel caso, per riattivare la piscina e renderla di nuovo bella agli occhi di chi la acquisterà o prenderà in affitto l’immobile, dobbiamo solo sistemarla, e il costo per rimetterla a nuovo è contenuto.

La fase di svuotamento è molto delicata perché può creare dei danneggiamenti al fondo e alle pareti prefabbricate della piscina, perciò va fatta da un professionista. Una volta tolta l’acqua sporca si puliscono fondo le pareti laterali, si ripristinano i filtri e si riempie di nuovo la piscina.

La cosa interessante è che in Florida, vista l’alta percentuale di piscine, quando si deve riempire la piscina e quindi si devono utilizzare parecchi litri d’acqua potabile, basta farlo presente all’ente municipale. Quest’ultimo provvederà a conteggiare ad un costo inferiore i litri d’acqua utilizzati per riempire la piscina.

Una volta ripristinata la piscina, la pulizia viene fatta settimanalmente. Si usano squadre apposite che si occupano di questo, a costi molto contenuti.

Eccoci, assieme ad uno degli addetti alla pulizia settimanale di una piscina in Florida.

Foto con addetto alla piscina

La piscina è un valore aggiunto molto apprezzato e sebbene, i costi di gestione siano leggermente maggiori, l’immobile acquista un valore maggiore. Questo non può che essere un vantaggio per noi quando, una volta terminata la ristrutturazione, lo rivendiamo.

Di conseguenza la piscina può contribuire ad aumentare il margine dell’operazione immobiliare.

Se anche tu vuoi entrare a far parte di questo mondo, guadagnare dall’immobiliare e avere la possibilità di goderti clima, piscina e le spiagge del “Sunshine State”, lascia i tuoi dati alla pagina contattami per fissare un appuntamento in ufficio e programmare il tuo prossimo viaggio negli USA.

Opt In Image
Oggi centinaia di italiani stanno guadagnando con gli immobili negli stati uniti

Scopri anche tu come acquistiamo immobili all'asta negli USA direttamente da banche ed istituzioni:

• No ad immobili scadenti
• Basta affidarsi ad agenzie che non sanno quello che fanno
• No ad incertezze, sì ad un sistema dedicato per acquistare immobili in America

Ho letto la privacy come chiesto dalla L.196/2003.

La nostra polizza sulla privacy protegge il tuo indirizzo email al 100%. Se desideri non ricevere più le nostre email, potrai cancellarti in qualsiasi momento tramite il link posto nelle email stesse, cosi’ come chiesto dalla L.196/2003.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vanni Valente